chamito's blog

Pensieri, parole, opere e omissioni

Menu Close

Tag: blog

#30daysredux

Mi sono reso conto, come tanti, della violenza con cui i social network sono entrati nella mia quotidianità. In maniera ammorbante, non mi vergogno a dirlo. Controllo spasmodico delle notifiche, refresh compulsivo della timeline, che sia di Instagram, Facebook, Twitter non fa differenza.

Non mi sento uno di quelli che deve condividere per forza ogni momento della giornata, dal KAFFEEEEEEE’!! alla BUONANOTTE A TUTTI I MIEI CONTATTI. Anche perché non ho ancora 50 anni quindi non ne avrei neanche il diritto. Su Instagram condivido soprattutto momenti particolari o curiosi, o significativi. Su Facebook per lo più canzoni, a volte per cercare di far conoscere al popolino qualche chicca, altre volte per comunicare emozioni che a parole sarei una frana ad esprimere.

Ma se da una parte l’aspetto di semplice condivisione di qualcosa con gli altri può anche suonare bello, l’altra faccia della medaglia comincia a non piacermi più. Mi rendo conto, ancor più in particolari periodi, di quanto sia deleterio avere la possibilità di stare a controllare tutto e tutti. E quanto, quando quel feed manca, la frustrazione si amplifichi.

Mi ha incuriosito l’iniziativa di un mio contatto su Instagram, chiamata #30daysdetox. 30 giorni in cui questa persona si è fatta cambiare le password dei vari social network, ha cancellato le app dal telefono. 30 giorni in cui produttività ed interesse per le persone, quelle reali, sono aumentati.
Ora, onestamente, io già so che non sarei in grado di approcciarmi in questo modo così brutale. E quindi più che un #30daysdetox voglio provare a fare un #30daysredux. Un periodo, definito di 30 giorni solo per rispettare l’hashtag, ma che di fatto spero si allunghi a tempo indeterminato, in cui cercherò di non passare il mio tempo libero a refreshare le timelines. La possibilità di AVERE premendo un solo tasto ha fatto morire la voglia di CERCARE, che invece voglio ritrovare. Voglio tornare parte attiva dei miei interessi, e non recettore passivo degli interessi degli altri.

Motivo per cui lo scrivo qui, sul vecchio blog, su cui ormai sono arrivato a postare si e no una cosa all’anno. Modo di scrivere e di esternare nato prima dei social network e secondo me assai più autentico. La versione digitale delle conversazioni: non più limitate alla cerchia di amici con cui esci, ma allargate a chiunque voglia; ma sempre iniziate da me, e non subite da me.

E per questo, essendo di fatto quasi un nativo digitale, se avrò qualcosa da condividere lo farò qui. In automatico i post verranno condivisi anche su Facebook e Twitter, ma la loro origine sarà questa, la casa in cui i pensieri troveranno posto rimarrà questa.
Sono sicuro che ne trarrò giovamento, nella peggiore delle ipotesi avrò un sacco di tempo libero da impiegare creativamente.

Change your f****ng mind

e dopo quasi 4 mesi…

Torno su questi schermi per augurarvi un buon Natale, quel Natale che non sia solo un motivo in più per andare per negozi a spendere, ma che faccia riflettere su quanta gente c’è che il Natale non sa neanche cosa sia, mentre noi mangiamo alla faccia loro.

E prometto di tornare a scrivere un po’ più spesso da qui in avanti 😀

Auguri

Chamito

Contest GuadagnoRisparmiando – enjoy!

GuadagnoRisparmiando Contest

Andate a visitare:

http://www.guadagnorisparmiando.com/isayblog/macbook-air-contest/

Risparmiare

Ciao a tutti

aperto il myspace dei Red’n’Zione

In questa epoca di persone che aprono profili su Internet su tutte le piattaforme possibili, anche i Red’n’zione hanno creato il loro profilo su Myspace.com dove poter tenere aggiornati i propri fans su pezzi composti, serate, notizie e contenuti multimediali vari (foto, video :P).

L’indirizzo è

http://www.myspace.com/rednzione

buona visione e spero che vi piaccia (visto che l’ho personalizzato io :D)!

gelato VS wordpress

eh beh, come avrete capito alla fine a vinto wordpress.

per carità, gelato parte come una innovazione in fatto di CMS, non tanto nella struttura visiva e amministrativa quanto nel “cuore”, infatti integra al suo interno ajax, il linguaggio che ormai Google sta imponendo al mondo (essendo presente in Youtube, Gmail e tante altre cose).

Ed infatti, se si va bene a guardare, gelato è un progetto residente sotto googlecodes, raccolta di software che il personale che lavora in Google sviluppa in quel 30% di tempo libero al giorno rispetto al totale delle ore lavorative.

Cosa vuol dire questa frase?

Che se un programmatore lavora in Google 10 ore al giorno, 3 di queste sono riservate per contratto al fargli fare ciò che vuole.

Fico!

E quindi qualcuno dei googlers (passatemi la licenza poetica) ha pensato bene di sviluppare questo cms per blog completamente in ajax (come wordpress tra l’altro, dal quale sto scrivendo) e l’idea è carina: è leggero, minimale, in più ha un comodo oggettino flash che consente di caricare su spazio web file mp3 e senza doverli convertire lui stesso crea lo stream audio nel browser (per capirci non si deve convertire il file in un suo formato particolare come fa youtube con i suoi file .flv).

Soltanto che nell’installarlo ho incontrato dei piccoli problemi (sicuramente dovuti a qualche impostazione del mio hosting, visto che installandolo sul webserver del laptop filava liscio come l’olio), e se comunque vogliamo dirlo, è ancora in fase beta, quindi manca di molte opzioni e comodità.

Ma l’idea c’è ed è più che buona, è ottima.

E brava Google che favorisce il lavoro d’intelletto e perché no, anche il “passatempo d’intelletto”. ^_^

Home page gelato

finalmente un blog degno di questo nome sul mio sito

Potrei anche non scrivere niente qui… è tutto riassunto nel titolo!

inizia questo blog, grazie WordPress 😉

© 2018 chamito's blog. All rights reserved.

Theme by Anders Norén.